S.T.R.E.E.T.S.

Science Technology Research for Ethical Engagement Translated in Society

è il nome di uno dei progetti italiani sostenuti per il 2022 e 2023 dalla Commissione Europea per la realizzazione della Notte Europea dei Ricercatori, in programma per il 2022 venerdì 30 settembre.

“Dove le culture si incontrano”

NEWS

ASPETTANDO Notte dei Ricercatori

Da luglio incontri e attività di comunicazione e promozione della ricerca quali eventi di avvicinamento al grande appuntamento internazionale del 30 settembre 2022.
Scopri i pre-eventi a Castellammare di Stabia, Gaeta, Napoli, Torchiara, Ventotene di STREETS per il grande pubblico ai quali si accompagnano le iniziative di informazione rivolte alle scuole di ogni ordine e grado per definire i percorsi “durante e oltre la Notte” da inserire nei piani di studio di giovani studenti.

Vai all’articolo completo!

30 SETTEMBRE 2022: la NOTTE

Quest’anno l’appuntamento con la Notte Europea dei Ricercatori è fissato per venerdì 30 settembre. Una no-stop di eventi ed attività di divulgazione e di comunicazione della scienza che attraverseranno le strade e le piazze di diverse città in Campania e nel Lazio Meridionale in contemporanea con altri 7 progetti in Italia e molti altri in tutta Europa.
Non sarà solo “una notte”, perché STREETS prevede appuntamenti anche nella mattina del 1 ottobre e molto altro ancora.

NAVIGA fra le CITTA' e SCOPRI per categoria tutti gli EVENTI!!!

I ricercatori MARIE CURIE

Fra i protagonisti del programma STREETS – Notte Europea dei Ricercatori l’incontro con le donne e gli uomini, anche giovanissimi, di svariate nazionalità aderenti, a vario titolo, a progetti di ricerca portati avanti nelle Università e negli Enti di Ricerca aderenti alla rete STREETS nel Programma Marie Slodowka Curie. Scopriremo i loro percorsi professionali ma anche le emozioni che li hanno accompagnati fra passione e determinazione.

Leggi di più nell’articolo!

Il progetto è proposto da un consorzio coordinato dalla Università degli Studi di Napoli “Federico II”, realizzato con Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, Università degli Studi di Salerno, CREO – Rete degli Istituti Campani del CNR e Le Nuvole – impresa culturale e creativa napoletana, si avvale del supporto dell’Università degli Studi del Sannio e della collaborazione di una fitta rete di enti pubblici, scuole e imprese private:

MICDirezione Regionale Musei Campania, Ministero della Giustizia – Direzione della Casa Circondariale Santa Maria Capua Vetere e Istituto Penale per i Minorenni Nisida, ISTAT – Istituto Nazionale di Statistica, CNUPP (Conferenza Nazionale dei Poli Universitari Penitenziari), SISFA – Società Italiana di Storia della Fisica e dell’Astronomia, Fondazione AIRC, Gabinetto Interregionale Polizia Scientifica per la Campania ed il Molise, CMCC – Fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, INAF – Osservatorio Astronomico di Capodimonte, INFN – sezione di Napoli, INGV – Osservatorio Vesuviano, Parco Archeologico di Paestum e Velia, Ente Parco Regionale del Taburno Camposauro, CIRA SCpA, A.R.P.A.C. – Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Campania, SER.A.F. – Associazione dei Comuni della Provincia di Frosinone, SER.A.L. – Associazione dei Comuni della Provincia di Latina,  ANCE – Sezione di Benevento, Comune di Cassino, Comune di Monte di Procida, MADRE – Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina,  FriMact – Museo Civico Archeologico della Civiltà e del Territorio di Frigento, MAC – Museo Archeologico di Carife e della Baronia, Fondazione Real Sito di Carditello, UNINDUSTRIA – Unione degli Industriali e delle Imprese Roma – Frosinone – Latina – Rieti – Viterbo, CONFINDUSTRIA Avellino, UAN – Unione Astrofili Napoletani, UMAC – Unione Maddalonese Amici del Cielo , Società Napoletana di Storia Patria, Polo Digitale degli Istituti Culturali di Napoli, CSC – Centro per gli Studi Criminologici, Planetario di Caserta, Liceo Classico Vittorio Emanuele II – Garibaldi, Museo del Corallo presso l’Istituto Superiore “Francesco Degni” , I.C. Collecini – Giovanni XXIII – Caserta, CUS Caserta, ITS Meccatronico del Lazio, Consorzio ARTEM net , DReAM-IT srl, e-voluzione srl, Materias srl, STECCA incubatore di impresa, Apassiferrati aps, ARTEOLOGICA aps, Cilento Domani Arte e Cultura Mediterranea aps, Associazione Gottifredo, Nati per Leggere aps, PERLATECNICA aps, PONYS aps, Scienza e Scuola aps, O-ring Art Studio,  RaccontArti, AsCom – Associazione dei Commercianti Stabiesi